Cyberbullismo e pedagogia: la posizione dell'ANPE

L'ANPE, Associazione Nazionale dei Pedagogisti Italiani prende atto dell'ennesimo caso di bullismo verificatosi in questi giorni e rileva l'approccio inadeguato dei mass media e degli ospiti/esperti invitati in tv, tendente alla colpevolizzazione di famiglie e di docenti, piuttosto che a una riflessione scientifica e profonda. Ancora una volta si verifica la delega educativa.

È evidente che, a fronte della realizzazione di iniziative istituzionali di ogni tipo, se la questione continua ad assumere proporzioni sempre più ampie, qualcosa non  funziona. Da tempo l'ANPE ha avviato progetti, seminari e conferenze su tutto il territorio nazionale, sui temi del bullismo e del cyberbullismo, grazie a pedagogisti molto competenti che spesso a titolo volontario si sono impegnati nell'impresa, nella convinzione che solo interventi squisitamente pedagogici possano rivelarsi utili.

Scarica il comunicato stampa


Condividi

Copyright 2017 ANPE - Tutti i contenuti sono di proprietà dell'ANPE, ne è vietata la riproduzione.

Designed by RC Service - Servizi Web